Area Scommesse

Per scommettere con Perugia Giochi Srl è sufficiente recarsi in un negozio o punto vendita che svolge l'attività su concessione statale di AAMS riconducibile all'insegna "Spazio Scommesse".

Scommesse a Totalizzatore (Ippica, Ippica Nazionale, Totolacio, Totogol)
Nella scommessa a totalizzatore gli importi giocati da tutti gli scommettitori su un dato evento confluiscono in un unico montante dal quale alla diramazione ufficiale dei risultati viene sottratto un prelievo di legge e destinato il residuo a "monte premi".
Questo viene suddiviso tra tutte le unità di scomesse vincenti. Per conoscere l'importo esatto da riscuotere in caso di vincita, lo scommettitore dovrà quindi attendere il termine dalla raccolta delle scommesse sull'evento, il controllo di tutte le giocate e l'applicazione dei prelievi stabiliti per legge, come per un normale concorso a pronostico.
Con l'attrezzatura tecnologica presente è possibile conoscere in tempo reale la probabile vincita, ovvero quella che verrebbe pagata qualora non venissero accettate altre scommesse rispetto a quelle già confluite nel totalizzatore. Questo dato, chiamato quota eventuale, contribuisce ad orientare le scommesse del pubblico che conosce, in questo modo, quali sono gli eventuali favoriti.
La quota tenderà a stabilizzarsi in chiusura di gioco e potrà subire anche grandi variazioni in presenza di volumi di gioco percentualmente bassi. Per questo motivo, cioè sapere la quota attesa di un evento, molti attendono per scommettere che il montante abbia raggiunto valori ragionevolmente prossimi a quello atteso e tendono, perciò, ad approssimarsi alla chiusura delle scommesse.


Scommesse a Quota Fissa (Calcioscommesse e Ippica)
Effettuare una scommessa a quota fissa significa pattuire con il "banco" la quota e quindi la vincita, nell' ipotesi di pronostico esatto.
L'allibratore, cioè il banco, per attirare gioco sugli eventi non scommessi ne alzerà le quote ma tutte le modifiche successivamente alla scommessa effettuata non ne influenzano la quota che è fissa, cioè indipendente dallo andamento del gioco. In definitiva, il contratto fra il cliente e il banco è stabilito al momento dell'accettazione della scommessa e quindi dell'emissione della ricevuta.
Lo scommettitore riceve un ticket sul quale, oltre al tipo di scommessa e all'importo giocato, è specificata la quota pattuita per unità di gioco e l'importo in caso di vincita. La somma che spetta al giocatore in caso di vincita comprende anche la posta.

Esempio a Quota Fissa: Scommettendo 5 euro sull'avvenimento 1x2 (Roma - Lazio) e si pronostica il segno x che ha la quota pari a 2,90 - L'importo dell'eventuale vincita è dato da: 5,00 euro x 2,90 quota = 14,50 euro


Termine quota
Si indica l'importo spettante per ogni euro scommesso. Meno probabile (per il banco in caso di quota fissa, per il pubblico in caso di totalizzatore) è l'evento, più alta è la quota offerta e più elevato sarà l'ammontare dell'ipotetica vincita.